Come gestire una pelle "problematica"

Un post personale.



Come il sottotitolo del mio post dice in maniera chiara, si tratta di un argomento personale che forse può essere d'aiuto a chi legge e si ritrova nella mia stessa situazione. Ho sempre avuto una pelle problematica con imperfezioni più o meno evidenti. In passato ho fatto delle cure, come tutte le adolescenti, che in realtà non hanno corretto i difetti e quindi mi ritrovo ancora oggi a combattere con le mie imperfezioni cercando più o meno di accettarle.

A parte la pelle del viso che è passata dall'essere grassa a diventare mista (la zona T - fronte, naso e mento - grassa e le guance più secche), mi è sorta una problematica più incresciosa e fastidiosa: la psoriasi. Inizialmente, ai tempi del liceo, mi è stata diagnosticata una dermatite seborroica del cuoio capelluto e come tale è stata curata con dei metodi efficaci che mi hanno fatto alternare periodi di calma a periodi di prurito. Ho convissuto con la dermatite seborroica per almeno 15 anni fino a quando noto dei cambiamenti e, in seguito a visita specialistica, mi viene diagnosticata una psoriasi circoscritta (per ora) al cuoio capelluto. Non entro nel merito della malattia perché non sono un medico: questa patologia psicosomatica si differenzia da individuo a individuo.


Cosa fare?

Ovviamente è fondamentale essere seguiti da un dermatologo perché ci sono diverse cure da affrontare in base anche al tipo di manifestazione della malattia.


Ovviamente è fondamentale essere seguiti da un dermatologo perché ci sono diverse cure da affrontare in base anche al tipo di manifestazione della malattia.


Ho comunque imparato che bisogna cercare di aiutare quanto possibile la propria pelle.

Darle nutrizione. Darle idratazione. E per fare ciò è necessario far ricorso a creme e unguenti da applicare con costanza. La mia paura, che si sta trasformando in realtà, riguarda il decorso della malattia che sta, piano piano, avanzando verso il viso (già di per sé problematico).


I prodotti che uso

In generale bisogna evitare che la pelle si abitui all'utilizzo degli stessi prodotti sia dal punto di vista della pulizia sia da quello complementare di mantenimento. Ecco perché tendo a cambiare spesso i prodotti cosmetici. Per mantenere sotto controllo la malattia del cuoio capelluto utilizzo lo shampoo delle Terme di Comano (terme specializzate nella cura di malattie della pelle di cui parlerò più avanti, quando cioè andrò a fare dei trattamenti appositi). A questo aggiungo una maschera idratante perché si tratta di prodotti forti che vanno a togliere acqua ai capelli. Per il corpo utilizzo molto l'olio termale.


Per il viso ho sempre utilizzato dei saponi detergenti scoprendo, nel tempo, che i prodotti schiumogeni sono troppo aggressivi per una pelle che non ha bisogno di levare l'idratazione ma solamente di bilanciarla. Sappiamo bene se viene tolta idratazione in maniera eccessiva, cioè asciugando lo strato di sebo che naturalmente ci protegge, la pelle tenderà a produrne ancora di più. Ecco perché ho cercato negli anni dei prodotti più specifici. Oggi utilizzo sia l'olio struccante che il burro. Devo dire che mi trovo molto bene e ad ogni utilizzo sento la pelle liscia e morbida, non unta e perfettamente idratata. Ovviamente non basta solamente struccare la pelle ma è necessario continuare con una routine che possa prepararla alla notte, momento in cui le cellule si rigenerano. Quindi continuo con un tonico e poi una crema. Durante la settimana poi faccio uno scrub viso e applico una maschera per pelli problematiche affette da eczemi, psoriasi e dermatiti.


Vi lascio qualche link dove trovare prodotti bio e validi che spesso ho acquistato.


Alcune monomarche made in Toscana:

- http://www.lasaponaria.it/

- https://www.biofficinatoscana.com/it/


Qui due link dove trovare diversi prodotti bio, vegan e cruelty free:

- https://www.biofficinatoscana.com/it/

- https://www.biotiful.it/

- https://www.primobio.it/

Per acquisti di marchi internazionali ricorro spesso alla profumeria oppure, quando ci sono prezzi ottimi, anche qui:

- https://www.profumeriaweb.com/


E voi? Che tipo di pelle avete? Che prodotti utilizzate?

Fatemi sapere.

Alla prossima!

SM


0 visualizzazioni
Scrivimi

Seguimi sui social!