Events are back... ma quali sono le prospettive?

Cosa ci riservano gli ultimi provvedimenti

Dopo il diradarsi della nebbia attorno alle location ed agli eventi grazie alla ripartenza del settore una nuova nuvola all'orizzonte causa preoccupazioni: la variante Delta.



Un passo indietro: la situazione di maggio 2021

Qualche mese fa eravamo in attesa di comprendere la scadenza dei termini del coprifuoco – prima con una proroga almeno alle 23 del coprifuoco per vedere un’evoluzione positiva nelle settimane successive – mentre si prospettava la ripresa degli eventi a partire da giugno in condizioni di quasi normalità, grazie anche al progressivo velocizzarsi della campagna vaccinale, condizione necessaria.



La situazione di oggi

Molte delle attuali norme sono simili a quelle previste per l’estate del 2020: il distanziamento tra i tavoli mantenuto sui 2 metri, così come deve essere garantita la disinfezione degli ambienti interni, le corrette comunicazioni sulle procedure da seguire e la “lista” dei partecipanti così da poter permettere – nei casi di contagio – un puntuale tracciamento delle persone coinvolte. Tutte precauzioni che probabilmente molti dei futuri sposi ormai conosceranno a memoria ma che sono passibili di modifiche o variazioni.


Andando nel dettaglio degli spostamenti, legati a doppio filo agli eventi, con la messa a punto dei “pass vaccinali” almeno a livello di Unione Europea, già è prevedibile nell’arco di questa estate un progressivo ritorno del turismo continentale mentre per americani e mercato asiatico ci sarà da aspettare qualche mese in più. Se da un lato gli USA sono infatti molto più avanti per la vaccinazione, per l’Asia sono fasi più contrastanti. Il rientro a pieno ritmo verso l’Italia andrà a slittare probabilmente sulla parte finale del 2021 se non sul 2022, con una serie di allentamenti e misure che libereranno soprattutto gli spostamenti aerei e la possibilità di organizzazioni di viaggi “massivi” o almeno di gruppi numerosi.


gif

Green pass ed eventi

Quello che è certo è che alla luce della crescente preoccupazione legata alla variante Delta, il contenimento del contagio si fa più stringente e il Green Pass sempre più necessario. Il settore degli eventi ha sofferto molto e ancora deve fare i conti con molti impedimenti. Non dimentichiamo che è stato l'ultimo a ripartire. Proprio perché è ripartito, soprattutto quello del wedding, è importante non farlo fermare. Quindi ben vengano vaccini, green pass, tamponi, distanziamenti e tutto quello che è fondamentale per andare avanti e non far fermare ancora questa filiera produttiva che è strategica per il settore turistico.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti