Wedding day - il giorno dopo

Aggiornato il: 5 ago 2019

Il racconto di una giornata emozionante permeata d'amore


Tutta l'organizzazione di un evento culmina nella sua realizzazione. Dopo mesi di preparativi, fatti di sopralluoghi, appuntamenti, preventivi, contatti telefonici, il sogno di Simone e Lara è divenuto realtà ed io sono molto contenta di averli accompagnati.

La giornata ovviamente è iniziata molto presto perché era importante che tutto si svolgesse nel modo in cui era stato pianificato. Ma i rallentamenti sono sempre dietro l'angolo e infatti ho dovuto aspettare la fiorista per la consegna del #bouquet, delle #bottoniere e dei #bracciali floreali. L'attesa è stata di 40 minuti, minuti lunghi e interminabili che mi hanno portata a chiamare una delle testimoni chiedendole di rassicurare la sposa per il mio eventuale ritardo. Subito sono andata a casa dello sposo per la prima consegna e il prelievo della mamma per andare dalla sposa. Simone era raggiante e apparentemente tranquillo ma non posso dire la stessa cosa della mamma: la tensione per questo giorno così importante era nell'aria. Sistemate le bottoniere a sposo e papà dello sposo ho prelevato la mamma e siamo andate dalla sposa.


A casa della sposa

Anche Lara era raggiante e sorridente in attesa del grande momento della cerimonia religiosa e impaziente di abbracciare il suo amato sposo. Lì ho trovato anche le damigelle e le testimoni. Dopo qualche selfie con la sposa c'è stato il momento della consegna ufficiale del bouquet. L'emozione di veder trasparire il bene di una suocera nei confronti della futura moglie del proprio figlio è stata indescrivibile. Date alcune istruzioni alle damigelle siamo ripartite da casa di Lara in direzione Chiesa.


Il corteo nuziale e la cerimonia religiosa

La cerimonia religiosa è stata molto emozionante a partire dal #corteonuziale che ha visto, nell'ordine, l'ingresso dei testimoni a coppia, della mamma della sposa insieme al papà dello sposo, lo sposo a braccetto con la propria mamma sulle note di Gabriel's oboe di Ennio Morricone. In seguito hanno fatto l'ingresso singolarmente le damigelle e poi un'emozionatissima sposa (che ha fatto piangere anche me) insieme al papà sulle note di Moon River.


I festeggiamenti

Dopo la cerimonia religiosa ci siamo diretti verso Montecatini Terme, alle Terme Tettuccio. La location è stata molto apprezzata dagli ospiti ma ancor più da sposi e familiari. Il catering è stato in gamba nel fare il proprio lavoro, merito della professionalità dell'azienda scelta dagli sposi: il Fattore Party, di Prato. Il Salone Regina delle Terme Tettuccio di Montecatini Terme è stata la location perfetta dove si è realizzato il sogno di amore di Simone e Lara.

Gli allestimenti sono stati all'altezza delle aspettative insieme a quanto avevamo in precedenza concordato con gli sposi: tableau, guestbook, angolo selfie, musica, sorprese da parte degli amici... Siamo stati in grado di fare un #flashmob con la collaborazione di buona parte degli ospiti: il top!


Raccontare in poche righe lo svolgimento di una giornata intensa di momenti è davvero difficile e ancor più descrivere a parole il turbinio di emozioni che abbiamo vissuto.



Le mie considerazioni

Questa giornata per me ha rappresentato tante cose: amicizia, capacità, realizzazione personale e ammirazione. Sono stata felice di aver aiutato i miei amici a realizzare il loro sogno d'amore, cercando di camminare accanto a loro senza essere invadente ma lasciando il giusto spazio. Per me è stata una sfida personale nel mettermi alla prova nelle vesti di wedding planner dopo il 25 giugno 2016: adoro le sfide e questa sento di averla vinta ancora una volta con soddisfazione.



I miei momenti del cuore

Tra i momenti della giornata che rimarranno indelebili nel mio cuore credo di poterne citare almeno cinque:

1. la foto con lo sposo al mio arrivo a casa per la consegna delle bottoniere

2. l'abbraccio liberatorio con la sposa a fine giornata pieno di affetto e amicizia

3. il ballo in chiesa sulle note di Jesus Christ you're my life attorno agli sposi

4. l'ingresso della sposa che ha iniziato a farmi piangere

5. l'Oki task di Marco che mi ha salvata da un tremendo mal di testa (dovuto alla tensione emotiva) ma che soprattutto mi ha salvata dal dover prendere una pasticca di moment (il mio terrore).


Ovviamente tutta la giornata rimarrà nel mio cuore, dal suono della sveglia alle ore 7.00 al ritorno a casa alle ore 22.30.


Posso solamente ringraziare i miei amici Simone e Lara per la fiducia!



59 visualizzazioni1 commento
Scrivimi

Seguimi sui social!